• Sbirulino Ludoteca Siena

Bambini e COVID-19: i consigli di un esperto.


In un momento di grande difficoltà e preoccupazione come quello che stiamo vivendo, per un genitore non è semplice mantenere la calma e la lucidità necessaria per accudire, educare e rassicurare i propri figli. Potreste iniziare a vedere i primi segni di difficoltà emotiva espressi in capricci, iperattività, irritabilità e sbalzi di umore, anomalie del sonno, piccole regressioni a comportamenti e atteggiamenti di fasi precedenti.


Sono segni del fatto che il vostro bambino sta chiedendo di essere aiutato a rassicurarsi e tranquillizzarsi. E' importante parlare con loro di quello che stiamo vivendo e provando. E' altrettanto utile agire con delle semplici indicazioni che possono essere trasformate in un'occasione di gioco.


Alcune tecniche utili a ritrovare calma e serenità.


Agli adulti agitati e in ansia, capita di sentirsi spesso confusi e disorientati, parlano di "testa vuota" e si consiglia di orientarsi acuendo i loro sensi, di osservare, di sentire. Possiamo invitare quindi un bambino agitato ad osservare quanti oggetti di colore verde per esempio nota nella stanza, poi blu, gialli etc., oppure chiediamo di trovare oggetti pesanti e leggeri, morbidi o duri per il sistema tattile. Serve a rallentare ed attivare l’area cerebrale che ci aiuta a ragionare e ad avere un contatto migliore con la realtà.

Un'altra tecnica utile è quella di ancorarsi a terra sentendo la solidità delle proprie gambe. Perché quando il corpo entra in ansia ci sentiamo mancare, sbandare. Ai bambini come agli adulti, può essere chiesto di far finta di essere un albero con radici profonde, per recuperare un contatto solido col terreno. E’ l’esercizio del “grounding” della psicoterapia bioenergetica, che connette il corpo alla terra, a partire dalla pianta del piede. Facciamo finta insieme di essere grandi alberi con radici profonde, camminiamo a piedi nudi, saltelliamo sul pavimento “come fossimo delle rane che prendono la spinta da terra”.

Anche respirare profondamente è un potente antidoto alla perdita di "controllo" delle emozioni, offre un sollievo immediato. Ai pazienti che si esercitano con il training autogeno, una tecnica di rilassamento e recupero energia, chiedo di inspirare un raggio di sole e lasciar uscire con l'espirazione i pensieri e gli affetti negativi che stanno provando. Si può fare con i bambini semplicemente dicendo "respira il sole e butta fuori le nuvole, conta dentro di te fino a tre sia mentre respiri che mentre butti fuori" e facciamolo per sette volte. Per fare una respirazione profonda diaframmatica, possiamo anche mettere un peluche sul pancino e dire “solleviamolo e abbassiamolo col respiro”.

Se il vostro bambino invece più che essere sul versante agitato mostra segni di ipoattività, è impigrito, svogliato, fiacco, dobbiamo fare il contrario. Bisogna fare attività che li attivino fisicamente e mentalmente per uscire dal torpore. Possiamo fare la lotta con i cuscini, tirate una corda in modo alternato da un capo e dall'altro, ballare e saltellare a ritmo di musica. In questo modo si attivano e divertono allo stesso tempo.


Conslusioni

Queste di iper/ipoattività sono reazioni di difesa normali in situazioni di forte stress, ne vedremo in azione sempre di più nell'arco di questo periodo e ancora un pò alla ripresa della normalità, non solo nei bambini ma anche negli adulti. Un sistema nervoso che ha risposto per un periodo di tempo prolungato ad una minaccia, ha bisogno di tempo per "abbassare la guardia" e tornare alla normalità.



Dott.ssa Claudia Martorano Psicologa, Psicoterapeuta, Mediatore Familiare

www.psicologo-siena.it


38 visualizzazioni

DOVE SIAMO

Via Sicilia 29 | Monteriggioni (SI)

53035

REGIONE SOCIALE

Sbirulino di Diana Adam

p.iva 01445650524

CONTATTI

+39 334 8362597
contattaci@sbirulino.info

ORARI

Dal Lunedì al Venerdì
08:00 - 13:00 | 16:30 - 20:00

  • FACEBOOK SBIRULINO
  • INSTAGRAM SBIRULINO
  • YOUTUBE SBIRULINO

2019 Copyright Sbirulino di Diana Adam | Web Design Kontrast Communication